È meglio rifiutare stoviglie in melamina

Gli specialisti taiwanesi della Kaohsiung Medical University hanno scoperto la possibilità di effetti negativi degli utensili in melamina sulla salute umana. Secondo la loro nuova ricerca, la melamina può aumentare significativamente il rischio di calcoli renali nelle persone che usano regolarmente stoviglie da questo materiale.

La fonte di danno agli utensili a base di melamina sono le sostanze chimiche nella sua composizione. Essendo sotto l'influenza dell'alta temperatura, la melamina inizia a secernerle nello spazio circostante, con il risultato che cadono nel contenuto dei piatti e con esso nel corpo.

Allo studio hanno preso parte due gruppi di persone che hanno dovuto mangiare minestre calde da due diversi tipi di piatti: il primo era di melamina, il secondo di ceramica. Per identificare la quantità di melamina che è entrata negli organismi dei partecipanti, gli esperti hanno prelevato campioni di urina, prima, prima di mangiare, e poi ogni 2 ore per mezza giornata dopo aver mangiato.

Secondo i risultati dell'analisi, gli scienziati hanno scoperto che nei corpi delle persone che utilizzavano utensili in melamina, la quantità di sostanze nocive raggiungeva una media di 8,35 μg, mentre nell'altro gruppo di partecipanti l'indicatore simile era di 1,3 μg.

Secondo gli autori dello studio, le stoviglie in melamina rappresentano il più alto livello di pericolo quando si usano piatti caldi. Le alte temperature stimolano il rilascio di sostanze nocive che inquinano il cibo, aumentando i danni alla salute. La quantità di componenti velenosi emessi dalla melamina, secondo i ricercatori, può variare indefinitamente e dipende sia dal marchio che dalla qualità dei piatti.

Vale la pena notare che i risultati di studi precedenti condotti in diversi paesi, testimoniano la capacità della melamina non solo di aumentare il rischio di sviluppare calcoli renali, ma anche causare alcuni tipi di cancro.