L'ingegnere britannico si trasformò in un cyborg

Un residente del Regno Unito Christopher Taylor divenne il primo proprietario di una "mano bionica" unica nel Regno Unito. Realizzata con tecnologie innovative, la mano di Michelangelo ha fatto una vera svolta nel campo della protesi. Questa protesi consente ai pazienti che hanno perso le mani di condurre una vita normale e persino di adempiere a doveri ufficiali.

Taylor ha perso un braccio qualche anno fa, dopo aver avuto un incidente mentre era in sella a una moto d'acqua. Gli infortuni gravi hanno praticamente posto fine alla carriera di un ingegnere. Il padre di tre figli era disperato, ma il destino gli ha fatto un regalo meraviglioso. Christopher è stato il primo nelle Isole britanniche a "provare" un "braccio bionico".

Secondo la Press Association, la protesi di una nuova generazione è stata sviluppata da scienziati tedeschi. Viene prodotto in quantità limitata e non è economico - $ 75 mila. In precedenza nel Regno Unito, le protesi con protesi bioniche sono già state eseguite, tuttavia, non possono essere confrontate con la "mano di Michelangelo", che è in grado di percepire i segnali dai neuroni cerebrali.

Per la fabbricazione della protesi utilizzando una varietà di metalli, plastica e leghe. A differenza dei suoi predecessori, le dita riproducono completamente la struttura della mano umana. "Le mie dita sono reali", Taylor non nasconde la gioia, "Posso prendere oggetti nella mia mano e praticare la mia professione preferita".