Dieta per le allergie: quali sono i nomi che nascondono gli allergeni. Qual è l'essenza della dieta diagnostica ed eliminatoria per le allergie?

Le allergie alimentari si verificano quando il sistema immunitario non funziona correttamente e contrassegna l'ingrediente alimentare (di solito proteine) come pericoloso e crea un sistema di difesa (composti speciali chiamati anticorpi) contro di esso.

Una reazione allergica si verifica proprio nel momento della lotta degli anticorpi con il cibo proteico "invasore".

Una persona può aver bisogno di una dieta per le allergie a qualsiasi componente del cibo, ma il più comune intolleranza I seguenti prodotti:

• latte;

• uova;

• pesce;

• crostacei;

• arachidi;

• noci (spesso anacardi e noci);

• grano;

• soia.

Dieta diagnostica allergica

Per diagnosticare le allergie alimentari, i medici spesso raccomandano di escludere temporaneamente determinati alimenti dalla dieta. questo metodo in combinazione con esami del sangue o test cutanei, può essere utile nella diagnosi di allergie alimentari mediate da IgE e malattie correlate (ad esempio, problemi intestinali, asma o artrite reumatoide).

La dieta diagnostica viene eseguita sotto la supervisione di uno specialista esperto e dura due o quattro settimane. Di norma, vengono eliminati principalmente i prodotti a base di grano, latticini, mais, soia, agrumi, uova, pesce, noci, cioccolato, caffeina, alcool e additivi alimentari artificiali (glutammato monosodico, solfiti e coloranti alimentari).

Mentre il paziente evita l'uso di prodotti potenzialmente pericolosi, il dottore osserva i sintomi. Se uno o più di questi prodotti causano allergie, i sintomi dovrebbero scomparire entro la fine di questo periodo.

In alcuni casi, i medici regolano i tipi e il numero di prodotti, introducendoli e alternandoli gradualmente nella dieta del paziente (ad esempio, 1 volta in quattro giorni). Se i sintomi ritornano con uno o più prodotti, allora allergene trovato.

La dieta non fornisce sempre un risultato del 100% per la diagnosi e in alcuni casi richiede ulteriori esami.

Quando viene trovato un allergene, che tipo di dieta per le allergie attende il paziente?

Negli attacchi acuti di allergia, il paziente non mangia affatto. Bevi solo. Quando viene determinato l'allergene, il medico inizierà a introdurre i prodotti meno allergenici nella dieta. Prima di tutto, è carne di agnello, mele, pere, la maggior parte dei legumi (tranne le arachidi), riso e altri cereali senza glutine. Di conseguenza, una dieta di eliminazione con allergie semplifica la vita del paziente.

Dieta allergica al latte

L'allergia al latte è spesso chiamata intolleranza al lattosio, che è fondamentalmente sbagliata. Di solito, quest'ultimo non rappresenta un grave pericolo per una persona, ma gli dà solo disagio sotto forma di gonfiore intestinale, spasmi, coliche o diarrea. Le allergie significano una forte reazione alle proteine ​​del latte. caseina. Le manifestazioni di questa allergia sono abbastanza gravi - da un'eruzione cutanea abbondante e prurito allo shock anafilattico.

Se durante l'intolleranza al lattosio una persona può assumere prodotti lattiero-caseari con un contenuto ridotto, quindi per le allergie. uno dei prodotti elencati di seguito può essere fatale:

• latte (compresi scremato, latte condensato e latte secco);

• crema;

• latticello

• yogurt;

• kefir;

• ryazhenka;

• crema di formaggio;

• panna acida;

• formaggio, polvere di formaggio o salsa di formaggio;

• burro, crema spalmabile, margarina;

• ricotta;

• siero di latte e prodotti di siero di latte.

Alimenti contenenti latte (prodotti lattiero-caseari):

• casseruole;

• cioccolato e dolci;

• crema al caffè;

• cottura al forno;

• crema pasticcera e crema al burro;

• torrone;

• gelato;

• budini;

• salse bianche.

Come "nascondere" il latte sulle etichette dei prodotti:

• lattoalbumina, lattoalbumina fosfato;

• lattoglobulina;

• caseina, caseinato, caseinato di sodio, caseinato di calcio, caseinato di magnesio, caseinato di potassio;

• lattosio (zucchero del latte).

La caseina viene utilizzata in molti prodotti come additivo alimentare: puoi trovarla, anche nella gomma da masticare, nella carne e nella salsiccia. Se l'etichetta dice "non contiene latte", ciò non significa l'assenza di caseina nel prodotto. I formaggi di soia e di mandorle possono contenere questo allergene. Leggi attentamente le etichette.

Sfortunatamente, una dieta per l'allergia al latte esclude qualsiasi prodotto caseario. Le loro qualità gustative possono essere sostituite con l'aiuto di gelati non caseari, formaggio e yogurt che sono apparsi sul mercato, così come il cioccolato (per dessert).

Con i prodotti lattiero-caseari viene fornito molto calcio e vitamina D al corpo umano. Con il rifiuto totale del latte più verdure verdi (broccoli, spinaci, ecc.) e prodotti a base di soia dovrebbero essere aggiunti alla dieta.

Uova

Molto spesso, nei bambini piccoli si verifica un'allergia alle uova, ma anche gli adulti ne soffrono. Se si sospetta che la reazione sia sulle uova, è necessario escludere dalla dieta delle uova e di qualsiasi prodotto con il loro contenuto.

I principali gruppi di prodotti contenenti uova o polvere di uova:

• pangrattato;

• cupcakes;

• cookie;

• alcuni tipi di purè di patate (in particolare cottura veloce);

• dolci;

• torte e molte paste di farina;

• rotoli;

• ciambelle;

• pasta all'uovo;

• marshmallow, soufflé;

• budino;

• sughi d'uovo (olandese, maionese, tartaro);

• meringa;

• gelato;

• pesce o prodotti a base di carne in pastella;

• cialde.

Quali sostanze non dovrebbero essere nel prodotto acquistato nel negozio (leggi attentamente le etichette) se sei allergico alle uova:

• albumina

• globulina

• ovalbumina;

• ovomucina;

• apovitellenina;

• Ovovitellin;

• lavetina;

• fosvitina;

• sostituti del grasso.

Uova: la base della dieta dell'uomo moderno. Sono presenti nel numero schiacciante di prodotti finiti, quindi le persone con allergia alle uova hanno un momento particolarmente difficile. La dieta per le allergie alle uova viene preparata in modo particolarmente attento, escludendo la cottura dal forno, molte salse, dolci, prodotti fast food dal menu e considera attentamente la scelta dei prodotti pronti nel negozio.

Arachidi

Uno degli allergeni alimentari più comuni al mondo è riconosciuto come arachidi. L'allergia ad esso è molto pericolosa e potenzialmente fatale.

In quale forma vengono vendute le arachidi:

• burro di arachidi spremuto a freddo;

• burro di arachidi (pasta);

• farina di arachidi.

Quali alimenti possono essere presenti nelle arachidi:

• miscele di noci;

• arachidi;

• torrone;

• piatti nazionali di cucina cinese, tailandese, africana e di altro tipo;

• torte, biscotti e altri dolci;

• marzapane;

• molti dolci;

• involtini di uova.

Nei prodotti finiti, le arachidi possono essere "nascoste" sotto il nome "proteine ​​vegetali idrolizzate".

A causa del potenziale pericolo di reazioni allergiche, è necessario eliminare completamente i prodotti, anche con una minima probabilità di arachidi.

Le noci

Esiste il rischio di contaminazione crociata di sostanze durante la lavorazione di frutta a guscio negli alimenti, quindi molti allergologi raccomandano alle persone con allergie a un solo tipo di frutta secca di astenersi dal mangiare tutti i prodotti di questo tipo.

Noci che possono essere pericolose per le persone con questo tipo di allergia:

• mandorle;

• noci;

• anacardi;

• nocciole;

• pinoli;

• pistacchi;

• noci pecan;

• noce brasiliana;

• noci di macadamia.

Prodotti principali da noci:

• pasta di marzapane o mandorle;

• torrone;

• noci artificiali;

• oli aromatici ricchi di noci (ad esempio olio di mandorle);

• oli;

• pasta di noci;

• estratti (ad esempio estratto di mandorle).

Sono vietati tutti questi e molti altri prodotti per pazienti allergici alle noci.

Sfortunatamente, semplicemente eliminando le noci dalla dieta, non puoi essere assolutamente sicuro della sicurezza. Fai attenzione: a volte gli oli di noci sono usati negli shampoo e in altri cosmetici (studia la loro composizione).

Pesce

Le proteine ​​nella carne di vari tipi di pesce possono essere molto simili nella sua composizione chimica. Pertanto, potrebbe essere necessario abbandonare tutti i tipi di pesce e prodotti contenenti proteine ​​di pesce (solo se l'allergologo non è in grado di determinare la specie specifica).

Prodotti in cui il pesce è "nascosto":

• insalata di Cesare;

• salsa Worcestershire;

• caviale;

• frutti di mare artificiali.

Le persone allergiche alle proteine ​​del pesce non devono solo studiare attentamente la composizione dei prodotti dal negozio, ma anche astenersi dall'ordinare i frutti di mare nella ristorazione pubblica. In un piatto, ad esempio, dai gamberi, le proteine ​​del pesce possono ottenere dagli strumenti di lavoro in cucina (pale, colino o griglia), con cui viene preparato tutto il pesce. Alcuni ristoranti usano lo stesso olio per friggere gamberi, pollo e patatine fritte.

Prodotti di soia

I semi di soia sono sempre più utilizzati negli alimenti preparati. Molti prodotti da forno, cracker, cereali, sostituti del latte materno, salse, zuppe, nonché salsicce o altri prodotti a base di carne contengono soia altamente allergenica. Oltre ai semi di soia, ci sono molte specie della famiglia dei legumi, alle quali una reazione allergica è piuttosto rara: fagioli, piselli, ceci, lenticchie, fagioli neri, fagioli blu e altri. Le persone allergiche ai semi di soia devono fare attenzione con altri tipi di legumi, ma di solito la reazione non si applica a loro.

Trova i prodotti di soia contenuti nei prodotti per nome:

• proteine ​​di soia idrolizzate;

• proteine ​​vegetali idrolizzate;

• proteina di soia isolata (ISP);

• proteine ​​vegetali strutturate (TVP);

• proteine ​​di soia;

• farina di soia;

• graniglie di soia;

• noci di soia;

• latte di soia;

• germogli di soia;

• proteine ​​vegetali isolate.

I medici raccomandano la completa eliminazione dei semi di soia dalla dieta delle allergie. Fortunatamente, ha qualcosa da sostituire.

Grano

I pazienti con allergie al grano e tutti i suoi derivati ​​sono probabilmente i più difficili.

La dieta per l'allergia al grano implica la completa eliminazione dei seguenti prodotti:

• farina di grano di tutti i tipi;

• semole di grano;

• semola;

• amido di frumento e modificato;

• crusca;

• malto di frumento.

Alla consultazione in loco, il medico ti dirà di più sui derivati ​​del grano che possono causare una reazione allergica. Per quanto riguarda i nomi nella composizione dei prodotti finiti, le persone con allergie al grano bisogna stare attenti:

• senza glutine;

• amido gelatinizzato;

• proteine ​​vegetali idrolizzate;

• crusca di frumento;

• germe di grano;

• glutine di frumento;

• destrina;

• aroma di caramello;

• estratti, compresa la vaniglia.

La farina di frumento contiene molti alimenti, tra cui salse e persino gelati. Se l'ingrediente "glutine" è presente nella composizione del prodotto finito, questo prodotto è proibito a chi è allergico al grano.

Esempio di menu ipoallergenico

Dopo aver interrotto il primo attacco di allergia e il sospetto di un allergene alimentare, al paziente è vietato mangiare e nei casi gravi anche bere. Il digiuno si diffonde il primo giorno. Dal secondo giorno, a seconda del prodotto sospettato, è possibile mangiare prodotti ipoallergenici in quantità minime.

Di seguito è riportato un menu dietetico approssimativo per le allergie che è possibile utilizzare allergie.

prima colazione: porridge di grano saraceno con zucchero e un tè di pere.

pranzo: spaghetti di riso salati con olio d'oliva, cotolette di vitello al vapore con verdure, composta di frutta secca.

cena: spezzatino di vitello, patate, cavoli e cipolle, tè.

Mele, riso e cornflakes, grano saraceno o torte di riso, ribes, ciliegie leggere, banane sono adatti per gli spuntini.

Aggiungere gradualmente altri alimenti alla dieta e monitorare la reazione. Di conseguenza, al paziente viene selezionata la dieta di eliminazione, che aderirà al periodo di esacerbazioni, astenendosi da un numero di prodotti stagionali o per tutta la vita.

Prima di cambiare in modo significativo la dieta, bisogno di consultare un medico. Potrebbe essere necessario sostituire il prodotto mancante con un integratore biologico o un complesso vitaminico.