L'allenamento aiuta a mentire magistralmente e non arrossire

La pratica porta i suoi frutti anche in casi come le bugie. E ci vuole un bel po 'di tempo, affermano gli scienziati della Northwestern University di Evanston. Dopo essersi allenato, il bugiardo inizia a mentire automaticamente e in modo più convincente, e il cervello ha bisogno di molto meno tempo ed energia per questo. È interessante che una persona stessa non sappia dove sia la verità, ma dov'è la finzione.

L'efficacia della formazione in questa materia, gli scienziati hanno testato l'utilizzo di 48 studenti provenienti dalla Cina, che sono stati divisi in tre gruppi.

All'inizio fu chiesto a tutti di dire una bugia. I ricercatori hanno quindi testato. Il primo gruppo doveva rispondere alle domande il più rapidamente possibile e cercare di non commettere errori. Il secondo gruppo aveva lo stesso compito, ma gli fu data l'opportunità di esercitarsi. Il terzo gruppo è stato usato come controllo. Agli studenti è stato semplicemente chiesto di rispondere alle domande senza fornire indicazioni.

Si è scoperto che entrambi i gruppi principali avevano meno tempo per mentire. Ma solo i partecipanti del secondo gruppo sono riusciti a mentire velocemente come hanno detto la verità. I pensieri nelle menti di queste persone non si scontrarono più.

Questo esperimento suggerisce che una forte motivazione aiuta a ingannare una persona. Le persone sono generalmente oneste, solo l'ambito della verità per loro diventa più ampio. Precedenti studi hanno dimostrato che mentire non è un compito facile per il cervello: devi inventare qualcosa, ricordarlo e suonarlo al momento giusto. Quindi quando una persona mente, non essendo preparata per questo, non dà immediatamente una risposta (dopotutto, il cervello impiega tempo) e può sbagliarsi.